Bilancia meccanica da cucina: caratteristiche, funzionalità e fasce di prezzo

La bilancia meccanica da cucina ha un’allure vintage che la contraddistingue e qui puoi approfondire le sue caratteristiche e funzionalità.

Bilancia meccanica da cucina: caratteristiche

La bilancia meccanica da cucina è definita spesso come “ la bilancia classica”: semplice nel suo funzionamento rappresenta un accessorio storico che non poteva mancare in nessuna cucina. Nel corso del tempo, seppur ha subito delle evoluzioni, è sempre rimasta fedele al suo meccanismo e si è evoluta nella scelta dei materiali. Il suo funzionamento meccanico è garantito dalla presenza di una molla interna che viene compressa indicando la pesata. È composta da una base dove, sulla parte frontale, è presente la lettura della pesata espressa in modo molto semplice: i numeri che sono ben visibili indicano i kg, solitamente pesa fino a 5 kg, le lineette interposte sono i grammi.

La parte superiore è formata da una base d’appoggio e da un recipiente dove poter mettere gli alimenti o gli ingredienti da pesare. Per poterla usare è sufficiente poggiare all’interno ciò che ti occorre per preparare la tua ricetta e leggere il peso corrispondente laddove la lancetta andrà a posizionarsi. Ovviamente, a differenza della bilancia digitale, non è in grado di pesare pochi grammi poiché inizia a dare un riferimento preciso a partire da 50 gr. Il peso massimo è di 5 kg ma, valutando il suo sistema, può anche supportare qualche chilo in più.

È stata da sempre considerata la bilancia della nonna ed è per questo che appartiene alla tradizione e continua ad essere presente sul mercato. Naturalmente, in questo caso, devi effettuare una pesatura singola per ciascuno alimento se vuoi avere un’esattezza concreta. Diversamente puoi provare ad aggiungere insieme un paio d’ingredienti, anche a seconda della capacità di contenimento della bilancia stessa.

I fattori che determinano la facilità d’utilizzo

Non ha bisogno di batterie per funzionare quindi, è pronta all’uso in qualsiasi momento. Per poterla pulire sarà sufficiente un panno umido e un detergente. Il recipiente può avere diverse forme: rettangolare o come fosse una classica ciotola. quando scegli la bilancia meccanica da cucina è riportato anche il riferimento della capacità del contenitore così che tu possa valutare in modo adeguato le sue caratteristiche.

Per riportare in perfetto equilibrio la bilancia devi posizionare la lancetta esattamente sullo zero e questo è possibile con una pratica rotellina. Quest’operazione è indispensabile anche per pesare senza tara e poggiare direttamente sul supporto gli alimenti. La bilancia meccanica, con e senza tara, deve essere sempre impostata sullo zero.

La rotellina di azzeramento è molto pratica e comoda anche se volessi avere una misurazione unica di diversi ingredienti. Alcune versioni permettono anche di effettuare una pesatura in libbre con un quadrante doppio per due diverse unità di misura. In questo caso, la numerazione è ridotta come dimensione, ma resta comunque perfettamente leggibile.

Le sue funzionalità

La bilancia meccanica da cucina continua ad essere molto usata perché esteticamente bella, pratica e comoda. Esistono diverse soluzioni e ora ne prenderemo in esame alcune. Il modello realizzato interamente in plastica presenta una struttura molto resistente e spesso anti impronta: un trattamento che evita che lo sporco possa rovinarla. Quindi, ne puoi fare un uso quotidiano senza alcun tipo di problema. Il recipiente potrebbe essere realizzato anch’esso in plastica e quindi può essere lavato accuratamente con acqua e detersivo.

In alternativa, la ciotola potrebbe essere in acciaio: in questo caso garantisce un’igiene maggiore. Purtroppo, a differenza della plastica, tende a graffiarsi con maggiore facilità. Altri modelli sono invece interamente realizzati in acciaio e sono stati ideati successivamente alla classica bilancia meccanica in plastica. La differenziazione dei materiali ha permesso che questo segmento potesse continuare a garantire delle novità. La versione dal design compatto, si sviluppa in larghezza con una base d’appoggio circolare e con la lettura della pesatura attraverso un display girevole ed intuitivo. La maggior parte delle ciotole è realizzata con materiali che possono essere lavati in lavastoviglie ma anche utilizzate per altre funzioni in microonde o freezer.

Affinché possa essere pratica, puoi scegliere tra una portata alta e una portata bassa: molto dipende da come ti trovi maggiormente comoda per pesare gli alimenti. Seppur all’apparenza potrebbe sembrarti piccola, alcuni modelli garantiscono una pesatura fino a 10 kg e una suddivisione in 50 gr.

Potresti trovare specificato anche il diametro del vano di pesatura per poterti regolare sulla quantità d’ingredienti che riusciresti ad inserire all’interno. Ricordati solo di tarala ad ogni utilizzo se vuoi avere una pesata davvero precisa e, per il resto, sappi che è un accessorio da cucina davvero intramontabile.

Le fasce di prezzo

La bilancia meccanica da cucina ha un costo di partenza di circa 10 euro fino ad arrivare a 50 euro. La versione base, realizzata in plastica, molto semplice, organizzata con unità di misura solo italiana con un display bene visibile è ancora oggi molto apprezzata. I costi iniziano a salire per i modelli che presentano la struttura e la ciotola in acciaio. È di per sè un materiale diverso e più costoso e possiamo definirlo anche più resistente agli urti. Anche se poi tende a graffiarsi resta comunque un ottimo alleato in cucina.

Sicuramente, la doppia misurazione che prevede anche le libbre, fa sì che diventi un accessorio da cucina davvero professionale. Altra caratteristica che influisce sul prezzo è la portata massima che riesce a garantire. Se devi farne un uso esclusivamente dedicato alla preparazione del cibo, la versione da 5 kg è più che sufficiente. Diversamente sarai interessata a garantirti una pesatura fino a 10 kg. Il design ha interessato anche la bilancia meccanica da cucina concentrandosi però soprattutto sulla forma del contenitore.

La struttura, che sia bassa e circolare oppure alta e rettangolare, è rimasta pressappoco invariata. Se poi vuoi che diventi un elemento colorato all’interno della tua cucina puoi orientarti sui modelli in plastica: ne trovi di ogni colore dai più stravaganti alle tinte neutre. Il costo può diventare davvero importante solo se la bilancia meccanica da cucina presenta dettagli di design e quindi una certa ricercatezza nei materiali e nella forma.

Diplomata ad un istituto tecnico commerciale nella vita ho deciso di seguire la mia passione per la scrittura: da sempre copyright e seo blogger. Ho seguito l’evoluzione dal cartaceo all’on line dedicandomi a diversi corsi di formazione che mi hanno consentito di specializzarmi in questo settore.

Back to top
menu
Bilance da Cucina migliori